Area archeologica di Agrigento

L’area archeologica di Agrigento, “la Valle dei Templi”, si trova sulla costa meridionale della Sicilia e si estende sul vasto territorio dell’antica polis, dalla Rupe Atenea, all’acropoli dell’originaria città arcaica, alla collina sacra su cui si ergono i templi dorici maggiori, fino alle necropoli extra moenia.
Fondata come colonia greca nel 6 ° secolo A.C., Agrigento è diventata una delle città principali nel mondo mediterraneo. La sua supremazia e fierezza come dimostrano i resti dei magnifici templi dorici che dominano la città antica, molti dei quali si trova ancora intatta sotto i campi di oggi e frutteti. Selezionate aree scavate hanno dato luce alla città ellenistica e poi romana e alle pratiche di sepoltura degli abitanti paleocristiani.
Tra i siti classici, nella storia del mondo antico, Agrigento riveste un ruolo particolare grazie al suo eccezionale stato di conservazione, che consente di apprezzarne tutt’ora le caratteristiche tipiche della colonia greca. Sono altresì ben conservati i resti consistenti di un gruppo di edifici preesistenti l’insediamento greco e non trasformati nel tempo per rispondere a nuovi gusti e tradizioni.

Documentazione

  • far fa-file
  • Sito Web

    WHC