Geoparchi Mondiali

Geoparchi mondiali UNESCO – programma IGGP (Programma internazionale della geoscienza e dei geoparchi) – (2015)

I Geoparchi Mondiali UNESCO sono aree naturali di particolare interesse geo-minerario cui l’UNESCO assegna un riconoscimento, inserendoli in un’apposita Rete internazionale. Il punto di riferimento europeo della rete UNESCO è la “rete europea dei Geoparchi” con cui l’UNESCO si coordina ed è in continuo contatto.
Il riconoscimento ufficiale del Programma nel 2015 ha formalizzato una relazione tra UNESCO e Geoparchi attivata già nel 2001. Da allora, i Geoparchi- attraverso le attività e le iniziative della Rete Globale dei Geoparchi (GGN) e della Rete Europea dei Geoparchi (EGN) – sono diventati uno strumento sempre più importante per l’UNESCO per coinvolgere gli Stati membri e le loro comunità nella promozione e valorizzazione delle Scienze della Terra e del patrimonio geologico.
I Geoparchi Mondiali UNESCO sono singole aree geografiche, delimitate da un confine continuo in cui i siti e paesaggi di importanza geologica internazionale sono gestiti con un concetto olistico di protezione, educazione e lo sviluppo sostenibile. Il Programma opera per aumentare la conoscenza e la consapevolezza del ruolo e del valore della geodiversità e per promuovere le migliori pratiche di conservazione, educazione, divulgazione e fruizione turistica del patrimonio geologico. Ciò mettendo in relazione il proprio patrimonio geologico con tutti gli altri aspetti del patrimonio naturale e culturale della zona, per migliorare la consapevolezza e la comprensione delle problematiche chiave della società, come l’utilizzo delle risorse della nostra terra in modo sostenibile, la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico e la riduzione dei rischi naturali disastri-correlati.
Con l’aumento della consapevolezza la Rete dei Geoparchi Mondiale UNESCO contribuisce al senso di orgoglio della popolazione locale e ne rafforza l’identificazione con il territorio.
La Rete Globale UNESCO dei Geoparchi è stabilita attraverso un processo bottom-up che coinvolge tutti gli attori locali e regionali e le autorità competenti.
Questo processo richiede impegno da parte delle comunità locali, una forte partnership di lungo termine, il sostegno politico, nonché lo sviluppo di una strategia globale in grado di soddisfare gli obiettivi delle comunità, coniugandoli
con la tutela del patrimonio geologico del territorio.