Normativa

Internazionale

Convenzione per la tutela del patrimonio culturale e naturaleDocumento in Adobe Reader

è il trattato internazionale adottato dalla Conferenza Generale dell’UNESCO il 16 novembre del 1972 al fine di garantire l’identificazione, la conservazione, la conoscenza e la trasmissione alle future generazioni del patrimonio culturale e naturale, così come definito dalla Convenzione stessa. Una descrizione dei contenuti e delle modalità di attuazione sono descritti alla voce Patrimonio Mondiale Convenzione.

Legge n. 184 del 6 aprile 1977

è la legge di ratifica da parte dello Stato italiano della Convenzione per la tutela del patrimonio culturale e naturale del 1972.

Convenzione per la Salvaguardia dei Beni Culturali ImmaterialiDocumento in Adobe Reader

è il trattato internazionale approvato dalla Conferenza Generale dell’UNESCO il 17 ottobre 2003 per la salvaguardia dei beni culturali immateriali che definiscono il patrimonio delle comunità, dei gruppi e degli individui interessati, patrimonio particolarmente vulnerabile del processo identitario culturale. Una descrizione dei contenuti e delle modalità di attuazione sono descritti alla voce Patrimonio Immateriale - Convenzione.

Convenzione per la protezione e la promozione delle espressioni della Diversità culturaleDocumento in Adobe Reader

approvata il 20 ottobre 2005, è mirata a identificare, tutelare, proteggere e promuovere le espressioni di quelle identità plurime che contraddistinguono un territorio o un’area culturale storicamente determinata allo scopo di evitare il rischio di omologazione culturale e della conseguente scomparsa delle differenze tra le culture.

Nazionale

Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n°42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) Documento in Adobe Reader

nel Codice sono presenti due richiami alle esigenze di tutela del paesaggio con riferimento agli obblighi internazionali ed alla Lista del Patrimonio Mondiale. In particolare l’art. 133 richiama alla conformazione delle attività di tutela e valorizzazione del paesaggio agli obblighi ed ai principi di cooperazione tra gli Stati derivanti dalle convenzioni internazionali, e l’art. 143 stabilisce l’obbligo di compatibilità delle linee di sviluppo urbanistico ed edilizio con i valori paesaggistici riconosciuti del territorio, con particolare attenzione alla salvaguardia dei siti inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Legge 20 febbraio 2006, n. 77Documento in Adobe Reader "Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella lista del patrimonio mondiale, posti sotto la tutela dell'UNESCO"

pubblicata sulla G.U. n. 58 del 10 marzo 2006, la legge prevede per i siti UNESCO la priorità nell’assegnazione di finanziamenti destinati ad interventi secondo le leggi vigenti, la redazione di piani di gestione e misure di sostegno, ai fini di una gestione compatibile e di un corretto rapporto tra flussi turistici e servizi culturali offerti.

Circolare del Segretariato Generale Documento in Adobe Reader 

Criteri e modalità di erogazione dei fondi destinati alle misure di sostegno previste dall'art. 4 della legge 20 febbraio 2006, n° 77

Modello di Rendicontazione Documento in Adobe Reader